fertilità maschile

Alimentazione e fertilità maschile

Anche se il vero momento del concepimento avviene nel corpo femminile, ci sono anche problemi di fertilità maschile. Questo significa che l’alimentazione è importante anche per un futuro papà.

La produzione dello sperma: la base della fertilità maschile

Il ruolo fondamentale dell’uomo nel processo del concepimento è la produzione di sperma con il giusto bagaglio di DNA. La maggior parte del liquido spermatico è formato da secrezioni contenenti acido citrico, amminoacidi, fruttosio, enzimi, zinco, prostaglandine e potassio.

Gli sprematozoi hanno bisogno di una grande quantità di energia per compiere il loro viaggio che, vista la loro piccola dimensione, è lunghissimo. In più ogni spermatozoo non deve solo compiere il viaggio verso l’ovulo, ma ha anche il compito di vincere!

fertilità maschile

Quali nutrienti sono importanti per la fertilità maschile?

Oltre alle malattie sessualmente trasmissibili, i radicali liberi sono i principali responsabili del danno spermatico. I radicali liberi causano lo stress ossidativo, che comporta un maggior rischio di danno al DNA. Ma non solo il DNA: i radicali liberi danneggiano tutte le membrane degli spermatozoi, riducendone la capacità di movimento e penetrazione nell’ovulo.

Lo sperma contiene 22 differenti nutrienti ed è ricchissimo di minerali: calcio, magnesio, zinco, vitamina B12, vitamina C. E ogni uomo dovrebbe arricchire la propria dieta di questi importanti nutrienti.

Anche le proteine sono essenziali per la “costruzione” degli spermatozoi, e sono anche una fonte di energia per il loro movimento. Pesce, carne bianca, latticini, legumi: dovrebbero essere presenti, nelle giuste misure, nella dieta dei maschietti.

L’acido folico non è essenziale solo per la donna, ma anche per l’uomo perché protegge lo sperma da danni al DNA (prevenzione per malattie cromosomiche non ereditarie): ortaggi a foglia verde, broccoli, cavoletti di Bruxelles, kiwi..

Altri nutrienti aiutano a migliorare moltissimo:

  • la vitamina D che migliora la motilità spermatica
  • lo zinco che migliora la qualità del liquido e la conta spermatica e riduce i danni al DNA
  • Co enzima Q10 migliora la motilità, l’energia e la resistenza spermatica
  • Omega 3 migliorano la flessibilità degli spermatozoi, che aiuta moltissimo la penetrazione nell’ovulo. Molti uomini che hanno una ridotta qualità spermatica o bassa conta spermatica hanno bassi livelli di omega 3

L’alimentazione per un futuro papà

Vi ricordate tutte le raccomandazioni che avevo dato alle future mamme? Ne avevo parlato in questo articolo. Ecco, molte di queste raccomandazioni valgono per la coppia: per la mamma quanto per il papà!

Sia l’uomo che la donna traggono tanti benefici da una buona gestione ormonale, con un’alimentazione a basso carico glicemico e ricca di antiossidanti per proteggere spermatozoi e ovuli dal danno ossidativo. Mantenere un buon bilancio ormonale aiuta anche nella gestione dello stress, abbassandone i livelli.

Mangiare sano per voi e per il vostro futuro!

F.

Ho parlato della fertilità maschile anche nel mio ebook Nutri la tua fertilità

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento